settembre 08, 2011

Una cena tra amici (ovvero: come rovinare un'amicizia)

Al di la della mise en place, che nel contesto risulta ininfluente, forse è l'angolazione della foto (meglio la n. 2...?), tipo un carrello d'ospedale quando ti portano la pastina, la purea e la mela cotta in corsia, abbiamo organizzato un party spagnolo tra amici: "Io porto le olive all'ascolana!". "Ma sei scema?". Uno ha portato le acciughe al verde e un'altra i peperoni in bagna cauda. C'erano anche frittelle di gamberetti che sapevano di cinese in una maniera allucinante. Tutte le ricette arrivano da un libro di "tapas" spagnole, scritte da uno che, evidentemente in Spagna non era mai andato! Ma la domanda nasce spontanea: perché? Perché non una pizza?
Peró quando ci si vuole bene, cosa conta il cibo?


(Grazie a Fabrizio per il racconto e per le succose immagini)



Nessun commento: