gennaio 15, 2011

Lombardia




La tradizione gastronomica lombarda è influenzata profondamente dalle condizioni naturali del territorio e dalle vicende storiche che si sono susseguite.
Per molto tempo le città lombarde sono rimaste divise tra di loro, cadendo di volta in volta sotto il dominio delle potenze confinanti e sviluppando nel tempo usanze anche molto differenti l'una dall'altra. E', dunque, impossibile parlare di un'unica cucina regionale lombarda, poiché ogni provincia ha maturato una propria particolare varietà di usanze.
Un denominatore comune lo si riconosce nei piatti derivati dai prodotti agricoli disponibili in funzione delle sue risorse naturali: le acque di laghi e fiumi, i pascoli, quindi pesce d’acqua dolce, il latte e i suoi derivati (formaggi e burro), la carne bovina e suina, il riso e il mais.


Ricordiamo le province della regione:
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Milano
Monza e Brianza
Pavia
Sondrio
Varese


Prodotti della regione:
- Robiola
- Bitto della Valsassina
- Taleggio della Valtellina
- Stracchino
- Grana di Lodi
- Quartirolo
- Mascarpone
- Crescenza
- Gorgonzola (prende il proprio nome dall'omonima cittadina poco distante da Milano)
- Panettone natalizio
- Colomba pasquale
- Torta sbrisolona, tipica specialità mantovana.
- Mostarda di Cremona
- Michetta (tipo di pane)
- Pan de mej (farina di granoturco o di miglio)
- Bresaola
- Polenta
- Torrone di Cremona

Le ricette:

Primi piatti:
- Marubini cremonesi: (variante degli anolini) gli agnolini mantovani, e i tortelli di zucca.
- Zuppa alla pavese
- Pizzoccheri della Valtellina
- Riso in cagnone
- Risotto alla milanese (allo zafferano)
- Minestrone
- Pancotto
- Casoncelli

Secondi piatti:
- Cotoletta alla milanese
- Ossobuco alla milanese
- Busecca (trippa in umido)
- Cassoeula (stufato di carne di maiale in verdure
- Mondeghili (polpette)
- Rane fritte e in guazzetto
- Anguilla coi borlotti

Contorni:
- Asparagi alla milanese
- Cardi alla besciamella
- Fiori di zucca fritti
- Barbabietola rossa in insalata

Vini della regione:
Vicino al lago di Garda e nella Franciacorta si possono assaporare vini bianchi e rossi gradevoli e profumati e, soprattutto, un rinomato spumante prodotto secondo il metodo classico.più rinomati vini Lombardi sono senza dubbio quelli provenienti dalla Valtellina, rossi di qualità ottenuti da un particolare tipo del vitigno Nebbiolo. Oltre ai nomi già citati ricordiamo la Valgella e lo Sfursat. A sud, nella zona chiamata dell'Oltrepò pavese si può trovare una vasta gamma di vini dalla diversa tonalità. Anche qui si segnala lo spumante, rinomato anche fuori d'Italia.

Vini spumanti:
- Franciacorta spumante (DOCG)
- Oltrepo pavese Riesling italico

Vini rossi:
- Sforzato o Sfurzat
- Oltrepo pavese Bonarda

Vini da dessert:
- Moscato di Scanzo (rosso)





http://it.wikipedia.org/wiki/Prodotti_agroalimentari_tradizionali_lombardi

Nessun commento: