maggio 24, 2008

Gran buffet!

Mastodontico buffet delle piccole colazioni all' "Overseas Chineese Hotel" a Guangzhou (volgarmente detta Canton). Ad occhio e croce conto almeno una decina di chafing dish! Chissà cosa c'era dentro...

(Photos by Fabrizio)

3 commenti:

Fabrizio ha detto...

allora... cronaca da un buffet cinese!

come si vede il tavolo è enorme... l'assortimento è vario perchè comprende le colazioni classiche continentale, internazionale e locale (cinese). E i cinesi (penso si intuisca...) al mattino mangiano!

Quindi si spazia da cereali e pasticceria secca, pane e marmellate varie, a dolci, dolcini e dolcetti di tutte le forme.

Non manca la sezione "british" con beans, uova strapazzate e pancetta e almeno tre tipi di salsiccia.

E poi vediamo alla sezione cinese, dove si va dal riso ai noodles saltati in mille modi, tutti i tipi di carne cotto in mille modi diversi, involtini vari di vite, di pasta al vapore o fritta e con molti tipi di riepieno.

Verdure varie (cinesi...) cotte in molti modi. E un paio di dolci.

E poi la passione dei cinesi, le uova: sode, bollite del tea (da provare!), crude...

Per i salutisti: frutta in abbondanza tra cui i pomodori ciliegini (che per loro sono frutta).

Ovviamente latte, tea, caffè, succhi vari, acqua...

A disposizione sempre i mille condimenti (soia, ketchup, maionese, senape, intingoli strani)

Da segnalare: i "bun" ovvero pasta di pane fritta servita con latte condensato (è un dolce cinese) e appunto le uova sode praparate nel tea.

Note caratteristiche: le foto sono state prese alle 10 di mattina, poco prima della chiusura. Tra le 8 e le 9, ora di punta, ci contano attorno al tavolo circa 60/70 persone che prendono, posano, versano... e altrettante cameriere che rimpinzano continuamente l'assortimento e puliscono i tavoli. impressionante...

Biagio ha detto...

Fabri...ma mi hai anche detto che da dentro quei contenitori usciva un odore indescrivibile che, per noi occidentali, al mattino appena svegli, non è proprio il massimo della vita. A noi tradizionalisti il risveglio deve avere il profumo del cappuccino e del croissant. Al massimo può passare un pain au chocolat (per i volgari "saccottino")...ma proprio se siamo disperati!

Fabrizio ha detto...

si vero... infatti hanno avuto il buongusto di mettere dei cartelli fuori della campane... in modo non sia necessario aprirle per sapere che carcassa puzzolente contengono!

La roba carina è che in tutto questo turbinio di roba o gente, per prendere un caffè con 2 fette di pane tostato partivano almeno 15 minuti... tra caffè, latte (che è dall'altra parte del tavolo, con i cereali!), mettere le fette nel tostapane (lentissimo....) e prendere un succo d'arancia.