maggio 12, 2008

Crostata di confettura di pesche





Ho fatto la mia prima (di una lunga serie) crostata alla marmella di pesche. La ricetta l'ho presa da un foodblogger che si chiama Daniele-Pasticcere. L'ho un po' variata mettendo solo metà quantitativo di burro e aggiungendo la ricotta per la restante metà. Nella mia testa dovrebbe essere più dietetica! Boh, che ne so...voglio darmi alla "pasticceria light" che come ossimoro non è niente male...

Per la scorza grattuggiata ho usato un limone profumatissimo preso da una delle piante del mio terrazzo! Devo dire che non mi piacciono molto i dolci in generale, infatti li preparo per mio fratello, e una volta avevo moltissimi pregiudizi (non so perchè) verso la scorza di limone. Invece ora che mi sto cimentando nella preparazione dei dolci ho capito che è di vitale importanza. Il profumo che emana, unito alla farina, al burro e allo zucchero, è insuperabile. Ora sono un fan accanito della scorzetta di limone!


Pasta frolla per la crostata

95 g. di burro
95 g. di ricotta
125 g. di zucchero
325 g. di farina
1 uovo intero
2 tuorli
vanillina e scorza di limone q.b.


PS: Alcune ricette riportano "vanillina o scorza di limone". Perchè? Io faccio che metterli entrambi, e crepi l'avarizia.

2 commenti:

GràGrà ha detto...

weeeeeeeeeeeeeeee ma che bella crostata!!!!!!!!!!!!!!!! e che esperimento!!!!!!!!!!!!!!!!
senti ma com'è la frolla con la ricotta nell'impasto? piu' morbidA? vorrei provarla ;)

Biagio ha detto...

Mah...è molto simile a quella senza ricotta. Secondo me se non sei un superesperto non te ne accorgi neppure. E' comunque friabile, e se pensi che elimini metà quantitativo di burro...Prova e fammi sapere!