gennaio 07, 2017

Canelés di Bordeaux

La leggenda vuole che siano state le monache del convento dell'Annunciazione nella chiesa di Sant'Eulalia di Bordeaux, nel '700, ad inventare il famoso petit-four.
Sembra infatti che i vignaioli del quartiere di Chartrons, prima della spedizione dei loro vini, li chiarificassero con gli albumi (pratica tuttora in uso) e regalassero alle religiose i tuorli inutilizzati.
La vaniglia, il Rhum e lo zucchero di canna arrivavano al porto di Bordeaux dai Caraibi.
Le formine in metallo (molto costose, infatti ho optato per quella comoda in silicone, sebbene il risultato dal punto di vista estetico non sia perfetto...) venivano usate per la raccolta del miele.
Gli stampini in rame andrebbero, inoltre, unti con cera d'api e burro chiarificato, di difficile reperimento, prima di infornare i dolcetti.
Sono i miei primi Canelés e posso ritenermi soddisfatto. 
Per ora.

 

 




Nessun commento: