novembre 18, 2008

L'angolo della poesia

E per la serie "Creazioni letterarie", vi propongo il primo vagito poetico del mio amico Andrea G.
E' davvero di livello superiore e mi è sembrato opportuno ospitare l'opera sul mio blog per un'edificante fruizione ad usum discipuli.


"Come nome onesto nero ne resto, e fuggevole fortuna nome coglie mesto"


(Andrea G.)



Di gusto profondamente ermetico è invece questo recentissimo divertissement pieno di rimandi ironici.



"Qui-ver/so-l'o/rrido"


(Andrea G.)

Nessun commento: