febbraio 25, 2014

Distinzioni essenziali tra un ricevimento e un servizio a scelta


 
                                       


















          


                        

Il ricevimento:
Qualsiasi evento o occasione mondana, ritrovo di un gruppo di persone invitate dall’organizzatore, dunque sono OSPITI che arrivano contemporaneamente e non pagano il conto al ristorante.
Matrimoni, feste di laurea, battesimi, congressi, meetings, cresime, nozze d’oro, compleanni…  

Il sistema a banchetto è inteso normalmente come quello “placé” in cui le tavole sono apparecchiate di tutto punto, mise en place classica che trae origine dal cosiddetto “servizio alla russa” inventato dall'ambasciatore dello zar, Alexander Borisovich Kurakin nel 1810.
La prassi consolidata vede esposti, oltre al piatto segnaposto e tovagliolo, posate, per un totale di 9 (3 forchette sulla sinistra, 2 coltelli e cucchiaio a destra e posate per il dessert in testata, cioè nella parte superiore dello showplate); un massimo di 4 bicchieri e piattino da pane con coltellino spalma-burro. Nel caso in cui il pasto preveda numerose portate e relativi vini da accompagnamento, l’attrezzatura mancante verrà aggiunta di volta in volta.
Gli stili di servizio maggiormente utilizzati nei banchetti, proprio per i loro vantaggi, soprattutto in termini di rapidità, sono quello al vassoio ( all'inglese) e al piatto (o all'italiana).




   

Nessun commento: