giugno 17, 2013

Lacrime per l'ultimo concerto dell'Orchestra Sinfonica Nazionale greca



Si apre con le "Variazioni su un tema originale, op. 36" di Edward Elgar e si conclude con l'Inno greco l'ultimo concerto dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Grecia.
Subito le immagini strazianti fanno il giro del mondo commuovendolo. In primo piano la violinista bionda e la corista che non riescono a trattanere le lacrime per l'ultima loro sessione musicale in questa importante orchestra che chiude dopo 75 anni. Un duro colpo all'arte e alla musica.
Dovremmo essere tutti debitori alla Grecia per l'immensa eredità culturale che ci hanno lasciato, invece l'Europa (già questo un termine greco...) sta abbandonando al suo destino nero e alla crisi imperante la penisola ellenica. Questo è solo uno dei tanti dolorosi episodi che hanno umiliato i nostri cugini greci. E' straziante vedere proprio la culla della civiltà che ha creato l'arte e la musica (tutto direi: filosofia, teatro...) linguaggio universale di amore e bellezza, sia ridotta a questo. Dovremmo preoccuparci e vergognarci, invece tra qualche giorno, come sempre, si sarà dimenticato tutto.

Inno greco:
http://it.wikipedia.org/wiki/Imnos_is_tin_Eleftherian

Da Wikipedia:

L'origine del nome "Europa"

Il toponimo "Europa" è di origine incerta. La teoria più accreditata è che derivi dal greco antico εὐρύς (eurus), che significa "ampio"[2] e ὤψ/ὠπ-/ὀπτ- (ōps/ōp-/opt-), che significa "occhio, viso",[3] quindi Eurṓpē, "largo sguardo", "ampio d'aspetto". Un'altra ipotesi, avanzata da Giovanni Semerano[4], suggerisce che l'etimo sia basato su un termine semitico dall'accadico erebu "occidente",[5] come il fenicio 'ereb.
Nella mitologia greca Europa era la figlia di Agenore re di Tiro, antica città fenicia colonia greca e in area mediterraneo-mediorientale. Zeus, innamoratosi di questa, decise di rapirla e si trasformò in uno splendido toro bianco. Mentre coglieva i fiori in riva al mare Europa vide il toro che le si avvicinava. Era un po' spaventata ma il toro si sdraiò ai suoi piedi ed Europa si tranquillizzò. Vedendo che si lasciava accarezzare Europa salì sulla groppa del toro che si gettò in mare e la condusse fino a Creta. Zeus si ritrasformò in dio e le rivelò il suo amore. Ebbero tre figli: Minosse, Sarpedonte e Radamanto. Minosse divenne re di Creta e diede vita alla civiltà cretese, culla della civiltà europea. Il nome Europa, da quel momento, indicò le terre poste a nord del Mar Mediterraneo.

Approfondimenti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Europa_%28principessa%29

http://it.wikipedia.org/wiki/Europa_%28Oceano%29

http://it.wikipedia.org/wiki/Erope







Per saperne di più:

http://it.wikipedia.org/wiki/Edward_Elgar

http://it.wikipedia.org/wiki/Variazioni_su_un_tema_originale



Nessun commento: