marzo 10, 2014

Denominazione storica delle vivande

Capita spesso, scorgendo un menù, di imbatterci in piatti chiamati con nomi che evocano personaggi famosi o luoghi geografici mitici. Sono pietanze famose, di tradizione italiana e, soprattutto, francese, entrate a far parte a pieno titolo nella storia della cucina mondiale.
Di seguito un breve glossario dei termini più comuni che svelano, a volte, curiosità sconosciute:

-Argenteuil (crema, vellutata): cittadina in Val-d'Oise (Francia) divenuta famosa fin dalla seconda meta del XIX secolo per la coltivazione degli asparagi.
- Alla Norma (primo piatto): dal compositore operistico catanese Vincenzo Bellini
- Bellini (cocktail sparkling): dal pittore Giovanni Bellini
(Venezia, 1433 circa – Venezia, 26 novembre 1516)
- Besciamella (salsa): fece la sua comparsa nel ricettario Le cuisinier français, ("Il cuoco francese", pubblicato nel 1651), di François Pierre (de) La Varenne (1615 - 1678) cuoco di Nicolas Chalon du Blé, marchese d'Uxelles, il testo fondativo della cucina francese. Il nome aveva lo scopo di onorare il cortigiano Louis de Béchameil, marchese di Nointel (1603-1703), che viene a volte indicato come l'inventore della ricetta. (Sabatino Lopez disse di lui: "Non occorre aver fondato un impero per passare alla posterità: basta aver inventato una salsa: guardate Béchameil!").
-
Margherita (pizza): Margherita Maria Teresa Giovanna di Savoia (Torino, 20 novembre 1851 – Bordighera, 4 gennaio 1926) come consorte di Umberto I di Savoia, fu la prima regina d'Italia poiché la moglie di Vittorio Emanuele II, Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena, era morta nel 1855, prima della proclamazione del Regno d'Italia avvenuta nel 1861.
- Pesche Melba
- Puccini: (cocktail sparkling)
- Sandwich: equivalente inglese del panino imbottito. Deve il suo nome all'uomo politico britannico del XVIII secolo Lord Sandwich (John Montagu, 4º conte di Sandwich) il quale, secondo la tradizione, durante le partite a carte o le gare di golf, si faceva servire al tavolo da gioco o sul campo dei panini appositamente preparati al fine di poter mangiare pur continuando a giocare
In Italia il significato si è ridotto a un caso particolare di panino, quello composto da due fette di pane, talora imburrate, che contengono carne, salumi, formaggio o altro. Affine al sandwich, ma di affatto diversa origine, è invece il tramezzino, nato a Torino nel 1925 e che si distingue dal sandwich per l'uso esclusivo di pan carré.
La confusione tra sandwich e tramezzino è dovuta al fatto che Gabriele D'Annunzio, inventore di quest'ultimo termine, lo propose come sostituto universale di sandwich onde eliminare un anglicismo dalla cultura italiana.
- Tournedos alla Rossini: (secondo piatto): Gioacchino Rossini (Pesaro, 29 febbraio 1792 – Parigi, 13 novembre 1868), è stato un compositore italiano.
La sua attività ha spaziato attraverso vari generi musicali, ma è ricordato principalmente come uno dei grandi compisitori di opere liriche della storia, autore di lavori famosissimi e celebrati quali Il barbiere di Siviglia, L'italiana in Algeri, La gazza ladra, La cenerentola, Semiramide, Armida, Viaggio a Reims e Guglielmo Tell.
Grande amico dello chef Marie-Antonin Carême che, secondo la leggenda, avrebbe per lui inventato e così chiamato la ricetta.
Un'altra, invece, narra che Rossini al café des Anglais a Parigi insistette per vedere lo chef mentre cucinava il suo pasto. Siccome lui continuava ad interferire su come il cuoco cucinava, il poveretto garbatamente osò obiettare sulla sua costante interferenza ed il maestro di rimando “et alors, tournez le dos!” E allora voltate la schiena!
Si chiama "Rossini" anche un cocktail sparkling preparato con purea fresca di fragole e spumante.
Tiziano Vecellio, Amor Sacro e Amor Profano (1514), Roma, Galleria Borghese
- Tiziano (cocktail sparkling): è una variante del Bellini, cocktail long drink di Venezia, e la ricetta è la seguente: 7/10 prosecco e 3/10 succo d'uva fragola. Si prepara direttamente in una flûte versando il succo d'uva fragola e successivamente il prosecco ben freddo. Si mescola delicatamente e si serve. Si può anche utilizzare champagne al posto del prosecco.
Tiziano (Pieve di Cadore, 1480/1485 – Venezia, 27 agosto 1576) è stato un pittore italiano, cittadino della Repubblica di Venezia.


- Tintoretto (cocktail sparkling): è una variante dei cocktail Bellini, Rossini e Mimosa. Viene preparato con il succo di melograno e prosecco.
Si serve in flûte e ha un sapore fresco e rinfrescante. Il nome rende omaggio al pittore veneziano Tintoretto.

Tintoretto Nozze di Cana (1561)

Basilica di Santa Maria della Salute

Il cocktail è composto da 1/3 di succo di melograno e 2/3 di prosecco freddo, il periodo ideale per gustarlo sono i mesi di settembre e ottobre, quando appunto maturano i frutti. Il Tintoretto è tipico delle città di Asolo, in provincia di Treviso.


-

Nessun commento: